Connect with us

Recensioni Attrezzatura da Tennis

Come scegliere la giusta corda nel tennis?

Published

on

Scegliere le giuste corde per la vostra racchetta da tennis non è certo un’impresa facile, soprattutto se siete alle prime armi. Sul mecato infatti ci sono una vera e propria infinità di prodotti e anche se cercate informazioni online potreste trovarvi davanti a pareri e suggerimenti diversissimi gli uni dagli altri. Perchè? In realtà è semplice: perché la scelta della giusta corda da tennis e della perfetta tensione è soggettiva e cambia da persona a persona.

Abbiamo già parlato di come scegliere la giusta dimensione del manico in una racchetta da tennis per questooggi  ti spiegheremo come scegliere la corda migliore per il tuo tipo di gioco, ma soprattutto come capire qual è la tensione adatta. Nel corso degli anni i telai delle racchette hanno subito tantissime modifiche e anche il gioco si è modificato. Ma la scelta delle corde e della tensione è un aspetto cruciale nel gioco di ogni tennista e non va sottovalutata.

Cosa sapere per scegliere la corda giusta per la vostra racchetta

Capire qual è la corda giusta e qual è la tensione migliore per voi e per la vostra tipologia di gioco è qualcosa di veramente molto soggettivo. Per questo motivo siamo qui per illustrare le diverse caratteristiche che possono avere le corde e cosa significa avere una tensione più alta o più bassa. Fino a qualche tempo fa dovete tenere presente che nessuno considerava le corde come un elemento importante e si dava molta più attenzione invece solo al telaio. Oggi, invece, i giocatori professionisti cambiano corde praticamente ogni nove giochi, a dimostrazione di come la giusta tensione e la giusta corda possa fare la differenza.

Il nostro video

Se vuoi gustarti il nostro video, Alessandro di Glam Slam Tennis ha spiegato in modo chiaro e preciso tutto quello che devi sapere per scegliere correttamente la corda per il tuo tipo di gioco!

Quali tipi di corda ci sono per le racchette?

La prima cosa da sapere per scegliere la corda perfetta per la vostra racchetta da tennis è capire sia a che livello siete, sia la  tipologia di giocata che preferite, ma anche la sensazione che volete provare colpendo la pallina. Se, ad esempio, usate molta potenza nel colpo e rompete le corde facilmente, forse le migliori per voi possono essere quelle monofilamento. Altrimenti il budello naturale o il multifilamento regalano una sensazione molto più morbida ed evitano anche possibili dolori o fastidi al gomito.

Generalmente, se siete alle prime armi col tennis, è importante avere una corda piuttosto resistente e che non vibri molto. Se invece siete giocatori esperti sapete di dover cambiare le corde ogni 10 ore di gioco circa bisogna cercare una corda che dia continuità di rotazione alla pallina che avete colpito!

Vediamo allora insieme tutte le tipologie di corde tra cui scegliere.

Corda in budello naturale

Questa è l’unica corda composta da fibre naturali provenienti dall’intestino di bovino. Proprio questa caratteristica la rende più potente ed elastica, mantenendo anche più a lungo la tensione rispetto agli altri tipi sintetici.  È una corda perfetta per chi ha problemi al braccio perchè è morbida e soffice all’impatto. Chiaramente è più facile che si rompa, soprattutto chi pratica un gioco molto più moderno.

Le caratteristiche delle corde multifilamento e avvolgimenti

Le corde multifilo o multifilamento costano molto meno rispetto al budello. Sono corde sintetiche realizzate in modo da avvicinarsi il più possibile alle caratteristiche del budello. Tengono la tensione in maniera perfetta e regalano un colpo potente, ma anche molto elastico.L’avvolgimento è invece una corda robusta che dura un po’ di più, ma non è dotata della stessa elasticità, potenza e tenuta di tensione nel lungo periodo.

Le corde monofilamento

Queste tipologie di corde sono le più utilizzate dai giocatori professionisti. Sono realizzate in fibra di poliestere e quindi sono le corde più dure che ci sono sul mercato. Difficili da rompere sono ideali per chi gioca tanto in top spin. Sono corde alla bassa elasticità, molto rigide e hanno una durata tecnica che varia tra le 6 e le 10 ore di gioco. È quindi importante cambiarle spesso anche se non si rompono perché perdono tanta tensione e anche le proprietà elastiche creando, al colpo, delle vibrazioni dannose per il braccio e i legamenti del gomito.

Tensione della Corda

Ultimo aspetto importante, dopo aver scelto la corda giusta per voi, per l’assetto finale della vostra racchetta è la tensione. Più è bassa più si ottiene potenza ed elasticità nel colpo. Questo perché la palla arriva sul piatto corde, la corda tende a fare l’effetto fionda e a dare potenza e profondità al colpo. Una corda più tirata, quindi più tesa, oppone invece più resistenza e se non diamo noi potenza a colpo risulterà più corto. Generalmente chi usa tensione più alta mette tanta potenza e la corda serve per dare più precisione.

Dopo questo viaggio nel mondo delle tipologie di corde da tennis, ciò che di solito consigliamo è di provare! Nessuno può indicarvi la corda o la tensione giusta per voi: dovrete capirlo sulla vostra pelle, giocando e facendo tante prove. Sono scelte soggettive che dipendono anche dalla struttura fisica del singolo.

Qui trovi il nostro articolo di approfondimento sulla tensione delle corde!

Advertisement